Tirreno - Lega Pro

Tra 5 secondi verrai rindirizzato alla diretta completa. Se non vuoi attendere clicca qui

Tirreno - Lega Pro

http://iltirreno.gelocal.it/regione/2014/08/03/news/il-campionato-di-lega-pro-minuto-per-minuto-1.9702771|*| URL evento: NON cancellare |*|


  • LUCCA. Usciti gli orari delle prime due giornate del campionato di Lega Pro. Per quanto riguarda la Lucchese i rossoneri giocheranno la prima partita al Porta Elisa sabato 30 agosto alle 15 contro la Santarcangiolese. La seconda giornata invece è in programma allo stadio Barbetti di Gubbio domenica alle 18 tra i rossoneri di mister Pagliuca e i rossoblù di casa guidati dal tecnico Acori.
  • PONTE A EGOLA - Due amichevoli nello stesso giorno per il Tuttocuoio di mister Massimilano Alvini. Domani, infatti, alle 17 i neroverdi sono a Peccioli contro la Pecciolese e soltanto 3 ore e mezzo dopo affronteranno l’Empoli allo stadio “Leporaia”.
    Dietro al fitto calendario di incontri giornaliero però c’è uno studio sulla condizione fisica dei calciatori.
    A spiegarlo è proprio il tecnico: «Abbiamo bisogno di mettere minuti nella gambe. Tutti gli elementi della rosa devono giocare 90’ e facendo due amichevoli avrò la possiblità di schierarli tutti».
    Possesso palla schemi e movimenti non bastano.
    Nel calcio serve anche brillantezza fisica. «I  ragazzi devono arrivare al 31 agosto con 5-600 minuti nelle gambe. In questo modo ognuno sarà pronto a scendere in campo quando ce ne sarà l’occasione. Tutti dovranno essere al top della forma».
    E a chi pensa che a Peccioli, vista la caratura dell’avversario nettamente inferiore all’Empoli, vada un “Tuttocuoio” B, Alvini risponde così: «Non ci sarà nessuna seconda squadra. Mischierò le formazioni in modo da avere assetti competitivi in tutti e due i match. Saranno due ipotetici undici titolari, pronti ad affrontare i test con il massimo della serietà».
  • Ecco i prezzi dei biglietti nominativi senza necessità della tessera del tifoso in occasione dell'amichevole di venerdì 22 alle 20,45 al Porta Elisa tra Lucchese e Fiorentina. Si possono acquistare a partire da oggi alla biglietteria dello stadio dalle 17 alle 20 e nei seguenti punti vendita autorizzati: bar gelateria Palmiro, via S. Donato, 15 - Lucca; Versilia Vacanze, viale Europa, 188 - Lido di Camaiore; Firenze Ticket, via Manfredo Fanti, 71 - Firenze; bar tabacchi Stadio, via Firenze 33 - Prato; centro coordinamento Empoli, via della Maratona, 2 - Empoli.
    Ecco i prezzi dei biglietti: tribuna centrale 50 euro, tribuna laterale intero 20 euro, ridotto 16, gradinata intero 20 euro, 16 ridotto, curva est 15 euro.
  • LUCCA. Come anticipato nell'edizione odierna de Il Tirreno la partita di Coppa Italia tra Lucchese e Pistoiese in programma giovedì alle 18 al Porta Elisa si disputerà a porte chiuse. La questura - dopo la riunione del Gos di lunedì pomeriggio - non ha approvato il piano di installazione delle videosorveglianza. Confermata invece per venerdì alle 20,45 l'amichevole al Porta Elisa con la Fiorentina con limitazioni nei settori delle due tifoserie, biglietti nominali e sistemazione della videosorveglianza.
  • CARRARA - Potrebbe essere Ferdinando Sforzini il nome a effetto per la Carrarese del patron Gigi Buffon. Il bomber ex Grosseto è al Pescara di Marco Baroni, ma gli abruzzesi dopo aver prelevato il regista Francesco Dettori (che era già sotto contratto con la Carrarese) potrebbero in qualche modo "sdebitarsi" e contribuire al pagamento del contratto sontuoso del bomber, classe 84.
  • DESIGNAZIONI ARBITRALI TERZO TURNO COPPA ITALIA  
    Lucchese - Pistoiese (giovedì 21 ore 18.00): Niccolò Pagliardini di Arezzo (Chiocchi-Ragnacci) Lupa Roma - Grosseto (venerdì 22 ore 18.00): Francesco Catona di Reggio Calabria (Napolitano-Manzolillo) San Marino - Spal (sabato 23 ore 20.30): Armando Ranaldi di TivoIi (Tribelli-Zanetti) Ascoli - Ancona (sabato 23 ore 20.30): Marco Piccinini di Forlì (Colatriano-Costantini) Reggiana vs Pavia (domenica 24 ore 18.00): Paride De Angeli di Abbiategrasso (Mokhtar-Moraglia)
  • GROSSETO – Clamorosa marcia indietro di Patron Camilli che minaccia di far saltare la trattativa con la cordata rappresentata da Enrico Ceniccola, il commercialista romano ex guardalinee di A che giovedì scorso ha sottoscritto il compromesso per l’acquisizione della società unionista. «Finché non ci saranno le necessarie garanzie, la società è di mia proprietà. Sarò io, con i miei uomini, a creare la squadra per la prossima Lega Pro». Sembra che Camilli non abbia gradito in particolare la scelta di Simone Venturi (che sta lavorando ad Ascoli con l’ex Spal Stefano Baldoni), ritenuto non altezza della situazione. «Voglio che si vada avanti con Russo e Picardi», sembra abbia detto Camilli, che ha storto anche la bocca sul fatto che il primo acquisto della nuova società sia stato Alessio Ceniccola, un difensore classe 1994, figlio del futuro amministratore delegato. Nella stessa situazione, il presidente del Grosseto fece smettere di giocare il figlio Vincenzo, stella della Castrense. A questo punto sembra improbabile che si arrivi alla firma nel corso del fine settimana, come era previsto. Più probabile uno slittamento alla fine di ottobre, anche se da parte sua Ceniccola si dice sorpreso: «Noi siamo pronti per firmare l'atto di cessione delle quote – racconta il commercialista – quando abbiamo firmato il compromesso, ci siamo dati la data del 21 agosto, per concludere l'operazione, in quanto il notaio di fiducia di Piero Camilli era in ferie. Aspettiamo che ci confermi l'appuntamento e faremo quanto detto».
  • Sabato 23 Agosto dalle 21, in Piazza d'Armi a Carrara, presentazione CARRARESE CALCIO 1908 ai tifosi e alla città.
    #NONMANCARE #SIATEAZZURRI
  • PISA – La serie B non ha ancora trovato la sua 22esima squadra e i nerazzurri prenotano un posto nel calcio dei grandi. Per farlo c’è da battere la concorrenza, composta dalle retrocesse in Lega Pro Novara, Padova, Reggina e Juve Stabia. Il Consiglio della Figc riunitosi ieri ha rinviato la decisione a lunedì 25 agosto definendo i criteri con i quali verrà decisa la squadra da ripescare. La graduatoria terrà conto per il 50% dell'ultima posizione in classifica, del 25% della tradizione sportiva e del 25% della media spettatori nelle ultime annate calcistiche. In questo modo Novara, Reggina e Lecce sono escluse poiché hanno subìto sanzioni nelle due precedenti stagioni, il Padova ha rinunciato quest’anno all’iscrizione alla Lega Pro, quindi l’avversario più temibile al momento per la corsa alla cadetteria sarebbe la Juve Stabia anche se la squadra di Castellammare non ha grandi titoli sportivi. I punti di forza dei nerazzurri risiedono nel grande richiamo di pubblico e nella tradizione sportiva della città. «Io non ci faccio la bocca e non voglio illudere nessuno. Ma siamo pronti a tutto e l’ipotesi non ci farebbe paura». Così il dg nerazzurro Pino Vitale in poche  parole ha riassunto il pensiero della società e di una città intera. Che in caso di ripescaggio andrebbe a giocarsi il derby col Livorno la vigilia di Natale…
  • Sabato 23 agosto alle 18 si disputerà la gara amichevole tra l'Us Arezzo e l'Ac Tuttocuoio presso lo stadio Comunale di Arezzo.
  • La vigilia di Natale allo stadio col derby tra #Pisa e #Livorno. Non è fantasia, ma un'ipotesi concreta. Ecco perché iltirreno.gelocal.it/pisa/cronaca/2…
  • PISA. Il fresco ex allenatore nerazzurro Leonardo Menichini, di Ponsacco, ha già trovato squadra dopo aver guidato il Pisa fino alla semifinale per la B nella passata stagione. Cambio alla guida tecnica della
    Salernitana, a meno di due settimane dall'inizio del campionato.
    Con una nota pubblicata sul proprio sito, la squadra del patron Lotito, che milita nel campionato di Lega Pro, comunica di avere affidato la squadra a Leonardo Menichini, al posto di Mario Somma.
    "L'Us Salernitana 1919 - si legge, sul sito del club amaranto - preso atto della situazione venutasi a creare in seno alla conduzione tecnica della prima squadra, e in attesa di determinazioni dell'allenatore fino ad ora non pervenute, le quali saranno oggetto di attenta valutazione nei prossimi giorni, comunica che Mario Somma, a partire dalla data odierna, non è più l'allenatore della Salernitana. La società, al fine di tutelare e garantire continuità al progetto tecnico - prosegue la nota - comunica altresì di aver affidato la guida della prima squadra al signor Leonardo Menichini per l'attuale stagione sportiva".
    La stagione della Salernitana è iniziata male, con la prematura eliminazione dalla Coppa Italia a opera dell'Alessandria.
  • PONTE A EGOLA - Seguire la massa non è mai stato il suo forte. E infatti dopo la rotonda vittoria per 0-3 di sabato sera a Grosseto, Massimiliano Alvini va controtendenza e non riempie di elogi il suo Tuttocuoio. Anzi. «Non abbiamo giocato bene. Avevamo fatto molto meglio contro la Lupa Roma ma siamo usciti sconfitti per 0-2. Comunque vincere fa sempre morale ed è importante avercela fatta in uno stadio suggestivo come quello del Grosseto».
    Certo l’avversario non era dei più temibili, visto che i maremmani sono ancora in piena fase di costruzione e hanno schierato tanti giovanissimi dal 1’. «Il Grosseto – prosegue Alvini – è un cantiere aperto. Hanno giocato tanti ragazzini ma sicuramente fra pochi giorni la società provvederà acquistando giocatori di valore. Noi venivamo da una settimana di lavoro intenso, sapevo che non avremo fatto una grande prestazione e infatti siamo stati poco brillanti».
    Gli archivi nel frattempo si aggiornano: il Tuttocuoio sabato sera ha ottenuto la sua prima vittoria contro una formazione di serie C.
  • PONTEDERA - Contro il Messina era andato vicino al suo primo gol in granata, ma a Cittadella non ci ha potuto nemmeno provare. Christian Cesaretti è rimasto ai box per un infortunio alla mano e ha dovuto guardare dalla tribuna del “Tombolato” i suoi compagni. La sua esperienza avrebbe fatto comodo in una partita del genere.
    L'attaccante lucchese ha 44 presenze alle spalle in serie B con le maglie di Empoli e Frosinone. Quando a una squadra giovane come il Pontedera mancano i punti di riferimento più esperti le cose si fanno sempre più difficili. Ma contro la sfortuna si può fare ben poco e Cesaretti pensa soprattutto a farsi trovare pronto per l'esordio con la Spal in campionato. «Purtroppo mi sono fatto male durante l'allenamento – dice – non ce l'ho fatta neppure a scendere in campo. Ora seguirò un programma differenziato ma per la prima di campionato penso proprio di farcela a tornare».
    E allora testa bassa e lavorare, in vista del 31 agosto quindi. «Dispiace essere usciti, ma sapevamo che era una partita difficile e ora dobbiamo concentrarci solo sul campionato. Avremo due settimane per prepararci al meglio e possiamo ancora migliorarci».
    Finora i gol del Pontedera sono arrivati tutti su calci da fermo e c'è ancora da lavorare per trovare l'affinità con Grassi nel 3-5-2 di Indiani.
  • da Luca Tronchetti - Il Tirreno modificato da Lega Pro - Il Tirreno 8/18/2014 3:04:31 PM
    LUCCA - Si è conclusa la riunione del Gos (gruppo operativo di sicurezza) che ha imposto alla società, per ottenere l'autorizzazione a giocare partite di Lega Pro nel campionato, di ridefinire le modalità legate alla sistemazione dell'impianto di videosorveglianza. In pratica il club rossonero aveva riattivato la videosorveglianza nei punti strategici indicati dalla questura nell'ultimo campionato di Prima Divisione (stagione 2010-2011). Ma nel piano di sicurezza del Gos la videosorveglianza dovrà essere potenziata non soltanto nell'area di ingresso e prefiltraggio, ma anche nelle zone adiacenti al Porta Elisa con telecamere puntate su via Barbantini e sulla circonvallazione all'ingresso della curva Ovest. Già da ieri pomeriggio alle 17 i tecnici incaricati dall'As Lucchese Libertas 1905 sono a lavoro per ottemperare alle richieste di questura e prefettura e contano nel giro di pochi giorni di mettere a norma l'impianto. Se così non fosse le partite di Lega Pro non potrebbero essere disputate al Porta Elisa. Nella prossima settimana poi è prevista la riunione della commissione di vigilanza che dovrà dare l'okay, dopo i lavori effettuati, alla riapertura della Curva Ovest, evento atteso dai sostenitori rossoneri da sei anni.
  • PISA. La gara di Coppa Italia Atalanta-Pisa sarà anticipata a sabato (ore 18) e quindi il Pisa anticipa di un giorno anche l'amichevole con il Ponsacco, inizialmente prevista per giovedì. In relazione a questa amichevole, ora in programma mercoledì alle ore 20.30 la società Ponsacco comunica che sono aperte le prevendite dei biglietti sul circuito bookingshow al prezzo di euro 5,00 per le tribune laterali ed euro 10,00 per la tribuna centrale.
    Per i tifosi provenienti da Pisa si consiglia di seguire le indicazioni stradali presenti all’uscita della superstrada per poter parcheggiare le auto nel parcheggio settore ospiti (zona fiera) e raggiungere a piedi l’ingresso stadio posto in Viale della Rimembranza.
  • "Chi governa il calcio italiano non ha alcuna considerazione dei tifosi". Lucca United, la cooperativa dei tifosi della Lucchese che prima in Italia (2011) ha acquistato logo e marchio storico del club cittadino con 109 anni di storia, realizzando un museo dietro la curva all'interno del Porta Elisa, interviene con una comunicato per stigmatizzare il comportamento della Lega Pro guidata dall'attuale vice presidente federale Mario Macalli che ha imposto uno spezzettamento delle partite per esigenze televisive: "Lucca United esprime il proprio sconcerto per l'assurdo spezzettamento delle partite voluto ed imposto per esigenze televisive dai vertici della Lega Pro più precisamente dal presidente padre padrone Mario Macalli. Tale decisione, che vedrà disputare le gare in quattro giorni con orari spesso impossibili per i tifosi è l'ennesima dimostrazione di come i tifosi non abbiano ormai nessuna considerazione da parte di chi governa il calcio. Da un lato ascoltiamo le belle parole con le quali ci si riempe la bocca dicendo di voler far di tutto per riportare le famiglie allo stadio, dall'altra vediamo attuare decisione che contribuiscono a svuotare gli stadi. Sappiano bene come tutto ciò non sia casuale e il silenzio delle società calcistiche di Lega Pro su tale decisione ne è una conferma. Il calcio senza tifosi è un calcio senz'anima. Ma ormai è evidente: trasformare il tifoso da stadio, in tifoso da salotto, inebetito davanti allo schermo. A questa ennesima provocazione di un calcio moderno che detestiamo e combattiamo con armi impari, ribadiamo la nostra contrarietà auspicando che tra i tifosi delle squadre che militano in Lega Pro cresca un movimento di protesta capace di modificare questa assurda decisione a partire almeno dalla prossima stagione"
  • In corso allo stadio Porta Elisa una riunione del Gos (gruppo operativo di sicurezza) composta da funzionari di polizia, ufficiali dei carabinieri, volontari del 118 e dirigenti dei vigili del fuoco - oltre che da rappresentanti della Lucchese e dell'amministrazione comunale - per verificare il rispetto delle normative imposte dalla legge Pisanu del 2005 relative alla sicurezza negli stadi. Norme che non lasciano discrezionalità alle questure e alle prefetture e riguardano, tra l'altro, la disposizione della telecamere di videosorveglianza, l'area riservata di prefiltraggio. Carenze strutturali, al di là delle responsabilità, non saranno ammesse e darebbero luogo, nel caso, a provvedimenti di limitazione e restrizione che andrebbero a danneggiare sia il club che la tifoseria. I controlli termineranno nel tardo pomeriggio e soltanto alla fine verranno prese le decisioni del caso. La speranza della tifoseria è che tutto sia in regola e nella stagione che va ad iniziare venga riaperta la curva Ovest, cuore del tifo rossonero, chiusa dal maggio 2008 (Lucchese-Pistoiese 0-1). Il club non venne iscritto nei professionisti per problemi finanziari e nel novembre 2008 avvenne il primo fallimento della storia del calcio rossonero per un crac da 8 milioni provocato dalla scellerata gestione dell'allora ex presidente Fouzi Hadj
  • PISA - La società comunica che la gara amichevole Ponsacco-Pisa, originariamente prevista per giovedì 21 agosto, è stata anticipata a mercoledì 20 agosto con inizio alle ore 20.30
  • L’AQUILA - «Un calcio bugiardo, il calcio d’agosto. Comunque abbiamo meritato. Abbiamo fatto un primo tempo strepitoso». Così mister Pagliari nel post-partita di Bologna-L’Aquila dove i suoi uomini hanno strappato un’importante quanto storica vittoria contro i felsinei. «Solo le parate di Coppola ci hanno impedito di segnare altri gol come nel caso dell’occasione di Del Pinto. Ho visto un grande spirito di sacrificio. Ho fatto vari tentativi di modulo. I giocatori sono duttili e li metto in campo in base all’avversario. Una vittoria bella e importante. Ma dobbiamo tornare subito coi piedi per terra. Non ci possiamo sentire troppo bravi. Va bene che la prossima abbiamo l’Empoli, ma tra quindici giorni c’è il Gubbio. In ogni caso, sono contento per la città, per i tifosi, per la società. Due anni fa venivo qui a vedere Manolo Gabbiadini, stasera mi sono seduto in panchina ed è stato bello».
  • LUCCHESE- Oggi potrebbe essere la giornata decisiva per il mediano Serrotti. Se il consiglio federale che deciderà sui ripescaggi boccerà la domanda della Correggese ci sarà il via libera allo svincolo dell'ex centrocampista verso la Lucchese che al momento gli garantirebbe una categoria professionistica. Rossoneri anche sulle piste di Degeri, Iemmello e Bachini. Sul fronte dell'attacco il nome caldo è quello di Luppi (ex Correggese), protagonista di un brillante pre campionato nel Modena in serie B. La Lucchese sta provando ad ottenere il prestito del capocannoniere della serie D, ma senza un'offerta adeguata sull'ingaggio l'ex bomber della Correggese (23 anni) non si muoverà dall'Emilia. Ad oggi la rosa a disposizione di mister Pagliuca è composta da 21 elementi. L'idea è di arrivare a 25-26 pedine da alternare per mantenere l'età media sotto i 25, obiettivo strategico della società per puntare ai contributi (300-400mila) che sono manna dal cielo di questi tempi di vacche magre. La rosa. I portieri sono Casapieri ('94) e Borra ('95, Entella), i difensori Risaliti ('95, Empoli), Espeche ('84), Calistri ('86), Vosnakidis ('94, Bari), Dejori ('95, Sampdoria), Vittiglio ('93, Entella), i centrocampisti Nolé ('87), Lo Sicco ('91), Santeramo ('94, Bari), Bianchi ('92, Empoli), Santini ('92, Empoli), Chianese ('84), Fenati ('95, Sampdoria), Calcagni ('94), gli attaccanti Strizzolo ('92, Pisa), Biasci ('94, Livorno), Ferrante ('95, Roma), Pecchioli ('95), Raicevic ('93). Il doppio impegno. Ieri la squadra ha ripreso la preparazione in vista del doppio impegno settimanale di giovedì in Coppa Italia alle 18 contro la Pistoiese, gara decisiva per il passaggio del turno, e venerdì alle 20.45 il test di lusso contro la Fiorentina. La campagna abbonamenti. Oggi riprende la vendita degli abbonamenti, dalle 17 alle 20 (lato tribuna) tutti i giorni escluso sabato e domenica. Prezzi popolari in gradinata 155 euro (5 gare risparmiate), 50 euro per le donne, 12 euro il biglietto singolo e in curva 90 euro, 7 biglietto singolo (5 gare risparmiate). I ridotti per i ragazzi tra i 14 e i 23 anni, per gli over 65, mentre sotto i 14 anni l'ingresso sarà gratuito, come naturalmente per i disabili e un loro accompagnatore
  • CARRARESE – Guai in attacco per gli azzurri. Nelle ultime tre partite - due di coppa contro Lucchese e Pistoiese, e nell’amichevole di sabato con il Pietrasanta Marina - lo score dei ragazzi di mister Remondina è stato zero reti fatte. A parziale consolazione la difesa bunker. L’allenatore però non si scompone più di tanto: «Sono contento per il gioco espresso dalla squadra finora - ha più volte detto il tecnico marmifero in questi giorni - abbiamo avuto diverse occasioni per passare in vantaggio nelle due gare di coppa ed è mancato solo il gol. Siamo stati poco lucidi nel reparto offensivo, ma ci sta visto che siamo ancora in preparazione e buoni segnali sono arrivati dalla difesa con un solo gol subito in queste prime uscite stagionali. Ho visto da parte della squadra un buon spirito di gruppo e di sacrificio, aspetto importante per affrontare un campionato molto difficile. Zanotti può senz'altro crescere vicino ad un portiere esperto come Calderoni, mentre sia Disabato che Cellini devono mettere minuti sulle gambe dopo gli infortuni. Nell’amichevole di sabato contro il Pietramarina la novità più interessante è stata rappresentata dalla presenza tra le fila della Carrarese del la punta Riccardo Musetti (classe 1983), schierato in campo con la maglia numero venti negli ultimi tredici minuti di gara. Musetti, carrarese doc, nella sua carriera ha indossato maglie di Massese, Pro Sesto, Treviso (in B), Cremonese (dove ha conosciuto l'attuale direttore azzurro Turotti), Spezia e Sorrento.
  • COPPA ITALIA. Le altre: Il Bari fa fuori il Savona dalla competizione. Al S. Nicola i pugliesi vincono 2 a 1 (Galano e De Luca, Carta per i liguri) eliminando la squadra di Di Napoli. Impresa dell’Aquila del ct Pagliari: gli abruzzesi espugnano il Dall’Ara battendo il Bologna per 2 a 1 (Perna, Giannone e De Sousa). Prossima sfida il 24 agosto contro l’Empoli.
  • IL GOL DELL’EX. Gran partita di Rachid Arma: l’attaccante marocchino ha sbloccato il risultato al 4’ della ripresa e dopo il pari del Carpi si è visto annullare un gol. Prima di approdare fra i nerazzurri l’attaccante due stagioni fa registrò 27 presenze e 9 reti nelle fila degli emiliani. 
  • da Antonio Scuglia - Il Tirreno modificato da Lega Pro - Il Tirreno 8/17/2014 8:25:37 PM
    PISA – CARPI 2-1.
    PISA (4-4-2): Pelagotti; Di Cuonzo, Paci, Lisuzzo, Costa (40' st Sini); Pellegrini, Morrone (43' st Mandorlini), Iori, Frediani (12' st Finocchio); Arma, Giovinco. A disp. Moschin, Benedini, Misuraca, Caputo, Coccolo, Gyasi, Stanco, Adornato. All. Piero Braglia.
    CARPI (4-3-3): Dossena; Letizia (38' st Inglese), Romagnoli, Poli (30' st Sabbione), Gagliolo; Lollo, Bianco (38' st Gatto), Porcari; Concas, Mbakogu, Di Gaudio. A disp. Guerci, Torelli, Lasagna, De Silvestro, Pasciuti, Mbaye. All. Castori.
    ARBITRO: Ros della Sez. di Pordenone (Ass. Tolfo - Mondin). Quarto uomo: Piccinini .
    RETI: st 4' Arma, 9' Concas, 37' Giovinco.
    NOTE: serata tiepida, spettatori 4mila circa. Ammoniti: Romagnoli, Morrone, Lollo, Poli, Concas, angoli 3-5. Rec. Pt 2', st 4.

    Impresa del Pisa che batte il Carpi e guadagna il pass per il terzo turno: il team di Braglia andrà a giocare domenica prossima a a Bergamo con l'Atalanta. Il match con gli emiliani (serie B) si sarebbe dovuto giocare a Carpi, ma gli emiliani hanno chiesto l'inversione rinunciando al fattore campo per garantirsi un incasso migliore (in Coppa si divide a metà) e hanno fatto bene, dato che l'Arena presenta un bel colpo d'occhio con almeno 4mila presenze sugli spalti.
    Pisa in campo con il 4-4-2 e Carpi quasi speculare, un 4-4-3 che vede Di Gaudio partire da quarto centrocampista a sinistra prima di spostare in avanti la propria posizione.
    Al 3' Pisa pericoloso direttamente su corner di Costa: il portiere Dossena smanaccia via prima che la palla varchi la linea di porta. Fin dai primi minuti c'è molta animosità in campo con tackle pesanti da una parte e dall'altra.
    Profondissima incursione di Pellegrini al 27' e cross in area, la difesa ospite sventa in extremis. Al 30' Frediani a sinistra libera Costa al tiro, ma la conclusione è debole. Al 43' è Frediani a provare il destro, trovando pronto Dossena in presa sicura.
    Al 4' st la partita di sblocca: Iori serve Pellegrini sulla destra, cross basso e Arma appostato all'altezza del dischetto anticipa il suo marcatore e spara al volo in porta di destro, Dossena non la vede né partire né arrivare.
    Al 7' su azione da corner colpo di testa di Poli in tuffo, fuori misura. Ma è la prova generale del pareggio: al 9' inzucca Concas, su cross di Gagliolo, e supera Pelagotti. Il Pisa non ci sta: al 18' Arma segna il 2-1 di testa su cross di Finocchio ma l'arbitro annulla per un fallo dello stesso centravanti in elevazione. Al 20' azione insistita del Pisa in area avversaria, il tiro finale di Costa è largo. E al 23' clamoroso palo di Finocchio: aggancia al limite dell'area e piazza un destro che supera il portiere ma si stampa sul legno alla destra di Dossena, poi la difesa allontana. Per il Carpi bel destro di Lollo al 29', deviato in angolo. Carpi ancora insidioso al 32': Concas batte di destro all'interno dell'area, ancora una deviazione in corner. Poi è Giovinco al 34' a spaventare Dossena,intercettando un retropassaggio in posizione defilata e colpendo l'esterno della rete dal vertice destro dell'area. Il folletto nerazzurro prendeva la mira: perché 3 minuti dopo è proprio lui, servito in area da Iori, a freddare Dossena con un destro potente e preciso per il 2-1 che decide il match.
    Antonio Scuglia
  • Pisa in vantaggio! Giovinco al 37' su assist di Iori, Pisa-Carpi 2-1
  • PISA-CARPI 1-1 al 30' st. Al 20' azione insistita del Pisa in area avversaria, il tiro finale di Costa è largo. E al 23' clamoroso palo di Finocchio: aggancia al limite dell'area e piazza un destro che supera il portiere ma si stampa sul legno alla destra di Dossena, poi la difesa allontana. Per il Carpi bel destro di Lollo al 29', deviato in angolo.
  • Pisa-Carpi, 18' st all'Arena: Arma segna il 2-1 di testa su cross di Finocchio ma l'arbitro annulla per fallo dello stesso centravanti
  • Pareggia il Carpi! 1-1. Al 4' st la partita di sblocca: Iori serve Pellegrini sulla destra, cross basso e Arma appostato all'altezza del dischetto anticipa il suo marcatore e spara al volo in porta di destro, Dossena non la vede né partire né arrivare.
    Al 7' su azione da corner colpo di testa di Poli in tuffo, fuori misura. Ma è la prova generale del pareggio: al 9' inzucca Concas, su cross di Gagliolo, e supera Pelagotti.
  • Pisa in vantaggio! Eurogol di Arma contro il Carpi al 4' st
  • COPPA ITALIA. Gli aggiornamenti dagli altri campi: al 20' L'Aquila è in vantaggio sul campo del Bologna grazie alla rete di Perna. Il Bari conduce sul Savona grazie alla rete di Galano.
  • PISA – CARPI 0-0 all'intervallo.
    PISA (4-4-2): Pelagotti; Di Cuonzo, Paci, Lisuzzo, Costa; Pellegrini, Morrone, Iori, Frediani; Arma, Giovinco. A disp. Moschin, Benedini, Sini, Misuraca, Mandorlini, Caputo, Finocchio, Coccolo, Gyasi, Stanco, Adornato. All. Piero Braglia.
    CARPI (4-3-3): Dossena; Letizia, Romagnoli, Poli, Gagliolo; Lollo, Bianco, Porcari; Concas, Mbakogu, Di Gaudio. A disp. Guerci, Sabbione, Inglese, Torelli, Gatto, Lasagna, De Silvestro, Pasciuti, Mbaye. All. Castori.
    ARBITRO: Ros della Sez. di Pordenone (Ass. Tolfo - Mondin). Quarto uomo: Piccinini .
    RETI: pt, st.
    NOTE: serata tiepida, spettatori 4mila circa. Ammoniti: Romagnoli, Morrone, Lollo, Poli, angoli 2-1. Rec. Pt 2'.

    In palio all'Arena c'è un pass per il terzo turno: chi vince va a giocare domenica prossima a a Bergamo con l'Atalanta. La gara si sarebbe dovuta giocare a Carpi, ma gli emiliani hanno chiesto l'inversione rinunciando al fattore campo per garantirsi un incasso migliore (in Coppa si divide a metà) e hanno fatto bene, dato che l'Arena presenta un bel colpo d'occhio con almeno v4mila presenze sugli spalti.
    Pisa in campo con il 4-4-2 e Carpi quasi speculare, un 4-4-3 che vede Di Gaudio patire da quarto centrocampista a sinistra prima di spostare in avanti la propria posizione.
    Al 3' Pisa pericoloso direttamente su corner di Costa: il portiere Dossena smanaccia via prima che la palla varchi la linea di porta. Fin dai primi minuti c'è molta animosità in campo con tackle pesanti da una parte e dall'altra.
    Profondissima incursione di Pellegrini al 27' e cross in area, la difesa ospite sventa in extremis. Al 30' Frediani a sinistra libera Costa al tiro, ma la conclusione è debole. Al 43' è Frediani a provare il destro, trovando pronto Dossena in presa.
  • PISA-CARPI 0-0 al 30'. Profondissima incursione di Pellegrini al 27' e cross in area, la difesa ospite sventa in extremis. Al 30' Frediani a sinistra libera Costa al tiro, ma la conclusione è debole.
    Ammoniti Romagnoli e Morrone
  • PISA – CARPI 0-0 al 15' pt
    PISA (4-4-2): Pelagotti; Di Cuonzo, Paci, Lisuzzo, Costa; Pellegrini, Morrone, Iori, Frediani; Arma, Giovinco. A disp. Moschin, Benedini, Sini, Misuraca, Mandorlini, Caputo, Finocchio, Coccolo, Gyasi, Stanco, Adornato. All. Piero Braglia.
    CARPI (4-3-3): Dossena; Letizia, Romagnoli, Poli, Gagliolo; Lollo, Bianco, Porcari; Concas, Mbakogu, Di Gaudio. A disp. Guerci, Sabbione, Inglese, Torelli, Gatto, Lasagna, De Silvestro, Pasciuti, Mbaye. All. Castori.
    ARBITRO: Ros della Sez. di Pordenone (Ass. Tolfo - Mondin). Quarto uomo: Piccinini .
    RETI: pt, st.
    NOTE: serata tiepida, spettatori 4mila circa, angoli 1-1.

    In palio all'Arena c'è un pass per il terzo turno: chi vince va a giocare domenica prossima a a Bergamo con l'Atalanta. La gara si sarebbe dovuta giocare a Carpi, ma gli emiliani hanno chiesto l'inversione rinunciando al fattore campo per garantirsi un incasso migliore (in Coppa si divide a metà) e hanno fatto bene, dato che l'Arena presenta un bel colpo d'occhio con almeno v4mila presenze sugli spalti.
    Pisa in campo con il 4-4-2 e Carpi quasi speculare, un 4-4-3 che vede Di Gaudio patire da quarto centrocampista a sinistra prima di spostare in avanti la propria posizione.
    Al 3' Pisa pericoloso direttamente su corner di Costa: il portiere Dossena smanaccia via prima che la palla varchi la linea di porta. Fin dai primi minuti c'è molta animosità in campo con tackle pesanti da una parte e dall'altra.
  • COPPA ITALIA. Ecco la formazione delL'Aquila che sta per sfidare il Bologna al Dall'Ara: Zandrini, Pedrelli, Maccarrone, Zaffagnini, Ligorio, Corapi,
    Perpetuini, Del Pinto, Mancini, Perna, Sandomenico.
    A disp.: Cacchioli, Di
    Mercurio, Karkalis, Zappacosta, Bernasconi, De Sousa, Di Lollo, Di Stefano.

    All.
    : Pagliari.

  • PISA. Fra pochi minuti il match di Coppa Italia Pisa-Carpi: ecco le formazioni.PISA – CARPI
    PISA (4-4-2): Pelagotti; Di Cuonzo, Paci, Lisuzzo, Costa; Pellegrini, Morrone, Iori, Frediani; Arma, Giovinco. A disp. Moschin, Benedini, Sini, Misuraca, Mandorlini, Caputo, Finocchio, Coccolo, Gyasi, Stanco, Adornato. All. Piero Braglia.
    CARPI (4-3-3): Dossena; Letizia, Romagnoli, Poli, Gagliolo; Lollo, Bianco, Porcari; Concas, Mbakogu, Di Gaudio. A disp. Guerci, Sabbione, Inglese, Torelli, Gatto, Lasagna, De Silvastro, Pasciuti, Mbaye. All. Castori.
    ARBITRO: Ros della Sez. di Pordenone (Ass. Tolfo - Mondin). Quarto uomo: Piccinini .
  • Nella partita di Coppa Italia Avellino-Unione Venezia terminata 2-0 in favore dei campani c’è lo zampino di un pisano: l’attaccante classe ’90 Andrea Arrighini alla mezzora ha sbloccato il risultato festeggiando nel migliore dei modi l’esordio in partite ufficiali con la maglia biancoverde. Arrighini ha segnato 32 reti nei due anni trascorsi a Pontedera nei professionisti e ha dimostrato di non aver perso il feeling col gol.
  • tifosi al Pisa Point per i biglietti di Coppa

  • PISA. Biglietterie aperte per la gara di Coppa Italia Pisa-Carpi (Arena Garibaldi ore 20.30).
    I biglietti sono disponibili presso tutti i punti vendita del circuito Booking Show: la prevendita è inoltre attiva on line sul sito www.bookingshow.it e presso il PisaPoint di via Luigi Bianchi (16.30-20.00, tassativamente la biglietteria chiuderà alle ore 20.00). "Solo Pisa" in via Piave: 16:30-20.
  • L'attaccante carrarese Riccardo Musetti classe 83, ex Cremonese, Triestina, Sorrento, è in prova alla Carrarese e ha giocato uno scampolo nell'amichevole con il Pietrasanta Marina. Il direttore generale Sandro Turotti aveva già avuto Musetti alla Cremonese
  • Doppio impegno amichevole mercoledì 20 agosto per il Tuttocuoio: alle 17 affronterà la Pecciolese a Peccioli, mentre alle 21, allo stadio Leporaia di Ponte a Egola, incontrerà l'Empoli.
Offerto da ScribbleLive Content Marketing Software Platform