Tirreno - Lega Pro

Tra 5 secondi verrai rindirizzato alla diretta completa. Se non vuoi attendere clicca qui

Tirreno - Lega Pro Live

http://iltirreno.gelocal.it/regione/2014/08/03/news/il-campionato-di-lega-pro-minuto-per-minuto-1.9702771|*| URL evento: NON cancellare |*|


  • SAVONA. Dopo aver superato il Terracina i ragazzi di Di Napoli si apprestano a sfidare il Bari (“San Nicola”, ore 21 arbitra Sacchi): in palio c’è l’approdo al terzo turno eliminatorio di Coppa Italia con una tra Avellino o Unione Venezia. In campo i liguri schiereranno un 4-4-2 con Pennisi tra i pali, Cabeccia e Marconi centrali difensivi con Marchetti e Speranza sugli esterni; Demartis, Varone e Cerone con Quintavalla in mezzo (possibile anche l'utilizzo di Verachi) con Sanna e Spadafora in avanti. Modulo speculare per i galletti di Devis Mangia che avranno  Guarna in porta, Sabelli, Camporese, Ligi e Rossini in difesa; Galano, Romizi, Sciaudone in mezzo al campo con Stoian, quindi De Luca e Caputo in avanti.
  • L’AQUILA. La formazione di Pagliari scenderà in campo questa sera (ore 21) allo stadio “Dall’Ara” contro il Bologna per il secondo turno eliminatorio della Coppa Italia Tim (la vincente incontrerà l'Empoli il 24 agosto). Una sfida inedita dal forte legame storico, considerando l’affinità dei colori sociali di entrambe le formazioni. Proprio in omaggio al portiere bolognese dell’Aquila degli anni ’30 Matteo Rusconi, a cui si devono i colori rossoblù adottati dall’Aquila, prima della partita è previsto uno scambio di maglie tra i giocatori in campo. Ci sarà anche la consegna del libro sulla storia dell’Aquila Calcio ai dirigenti del Bologna. 
    PROBABILI FORMAZIONI. 
    BOLOGNA: Stojanovic, garics, Oikonomou, Ferrari, Morleo, Cesarini, Matuzalem, Laribi, Troianello, Cacia, Pasi. All.: Diego Lopez. 
    L’AQUILA: Zandrini, Pedrelli, Zaffagnini, Maccarrone, Di Mercurio, Corapi, Perpetuini, Del Pinto, Mancini, Perna, De Sousa. All.: Pagliari.
    MERCATO. Si parla di un forte ritorno di fiamma dell’Aquila per il fantasista di origini aquilane Mario Pacilli (classe ’87), svincolato dal Trapani. Il calciatore, assistito dal procuratore Donato Di Campli, è accostato all’Aquila da oltre due anni e questa potrebbe essere la volta buona. Nonostante sia conteso anche da Vicenza e Reggiana, a parità di categoria e condizioni, Pacilli sceglierebbe i colori rossoblù.  


  • PISA. Stasera all’Arena i nerazzurri si giocano col Carpi l’accesso al terzo turno del Trofeo Tim: chi passerà il turno affronterà domenica 24, in gara unica l'Atalanta allo stadio "Atleti Azzurri d'Italia" di Bergamo. 
    I PRECEDENTI. Sono cinque i precedenti all’Arena (relativi a gare di campionato) tra il Pisa ed i biancorossi romagnoli.  Quattro i successi del Pisa ed un solo pareggio, quindi incrociamo le dita sapendo che il Carpi non ha mai espugnato il terreno pisano. La prima sfida risale alla Serie B della stagione 1926-27 quando i nerazzurri travolsero gli emiliani per 3-0. Stagione 74-75 di Serie C con la doppietta dell’ex tecnico nerazzurro Luca Giannini. Penultima sfida in Serie D due stagioni or sono con l’-1-0 nerazzurro firmato dal rigore di Cantoro. Per Il Carpi andò male, visto che Lanni parò un rigore a Merlin. Fu la gara che di fatto spalancò le porte del ritorno tra i professionisti alla squadra di Cuoghi. Ultima sfida nella stagione di Prima divisione 11-12 con un bel successo nerazzurro targato Perna e Tulli. Nella stessa stagione anche l’unico precedente di coppa, sia pure di Lega Pro, e sempre all’Arena. I nerazzurri si imposero per sempre per 2-1 raggiungendo il terzo turno. 
    LE PROBABILI FORMAZIONI: 
    PISA (4-4-2): Pelagotti, Costa, Lisuzzo, Paci, Di Cuonzo; Frediani, Iori, Morrone, Pellegrini; Stanco, Giovinco. All.: Braglia. 
    CARPI (4-3-3): Dossena; Gagliolo, Poli, Romagnoli, Letizia; Porcari, Bianco, Pasciuti; Di Gaudio, Mbakogu, Conca. All.: Castori. 
  • GROSSETO. «Rappresento persone serie che vogliono portare il Grosseto ai fasti passati, ma non da subito. Per quest’anno allestiremo una squadra in ogni caso competitiva che cercherà di conquistare la salvezza». Si presenta così Enrico Ceniccola, 52 anni, commercialista, Ceniccola nella mattinata di venerdì ha sottoscritto il compromesso con Camilli nell’azienda del patron ad Acquapendente. «Per il momento - tiene a precisare - rappresento solo la cordata di imprenditori che sta acquistando la società. Nei prossimi giorni completeremo l’organigramma. Personalmente mi occuperò della parte amministrativa. La città - aggiunge il commercialista romano - deve capire innanzitutto che non c’è dietro Camilli e che noi vogliamo fare bene; chiediamo solamente un po’ di pazienza, visto che abbiamo chiuso l’operazione in due soli giorni». Ceniccola dà appuntamento agli sportivi nei prossimi giorni, anticipando che «stiamo lavorando per mettere in piedi una collaborazione con la Fiorentina e il Parma, con la società emiliana che potrebbe essere favorita». E’ un ex biancorosso, Simone Venturi, il nuovo allenatore del Grosseto. Il 43enne tecnico viareggino, che oggi sarà ufficializzato dalla nuova proprietà dell’Unione sportiva, ha infatti giocato da terzino destro (11 presenze e un gol) nella formazione maremmana che nel 2003-2004 vinse il campionato di serie C2 sotto la guida di Mancini e Magrini. Lo scorso anno Venturi ha invece fatto il secondo in serie A con il Livorno del mister Nicola. «La squadra con il Tuttocuoio – dice Venturi – si è mossa bene nonostante la giovane età. Mi sembra ci sia del materiale su cui lavorare. Ci sono diversi giocatori interessanti che ci seguiranno in ritiro. Del Grosseto – dice il neo mister – conservo un ricordo indelebile e non potrebbe essere diversamente, visto che vincemmo il campionato e mi trovai benissimo. Segnai il gol del vantaggio a Tolentino». Venturi potrebbe essere affiancato da Roberto Picardi o da Giacomo Russo. Non trapela niente per i giocatori che indosseranno la maglia biancorossa dal prossimo 31 agosto. «Si parte in ritardo – dice Pieroni – ma possiamo fare ancora un buon mercato. Abbiamo tempo fino al 1° settembre e i colpi migliori si mettono a segno nel finale». Il primo tesseramento è quello di Alessio Ceniccola, figlio del nuovo patron, difensore centrale classe 1994, reduce da una stagione alla Lupa Roma e che tre anni fa ha debuttato in C alla Spezia. Nelle scorse ore il gruppo dei soci che si è impegnato per l’acquisto della società di Piero Camilli scioglierà le ultime riserve per quello che riguarda l’organigramma. Il dubbio maggiore sembra riguardare la scelta del presidente, con l’avvocato fiorentino Federico Bagattini che sembra favorito. Il coordinatore del settore giovanile sarà Nobile Capuani, che ha già ricoperto questo ruolo all’Aquila. Il diesse sarà Marco Barchigiani, livornese, che ha ricoperto questo ruolo a Sestri Levante e Viareggio. 
  • COPPA ITALIA
    Non riesce l’impresa al Pontedera di Indiani che al Tombolato perde 2-1 contro il Cittadella (a segno Gerardi, Madrigali e Sgrigna): saranno i veneti ad affrontare il Sassuolo nel terzo turno eliminatorio del Trofeo Tim. Tuttocuoio corsaro in casa del Grosseto: man of the match capitan Colombo che nel primo tempo fallisce un penalty ma nella ripresa mette a referto una doppietta; allo scadere Sallustri cala il tris. Prima vittoria in gare ufficiali per la società di Ponte a Egola che riscatta il 2-0 patito contro la Lupa Roma.
  • 89' Tuttocuoio ancora in rete con Sallustri: 3-0 quando manca un minuto alla fine.
  • Cittadella-Pontedera: 84' Madrigali espulso per intervento scomposto ai danni di un avversario. Nel Cittadella entra Coralli per Gerardi
  • 82': Raddoppio del Tuttocuoio: doppietta di Colombo che segna il 2-0
  • Cittadella-Pontedera: 71' altro cambio da entrambe le parti. Fuori capitan Caponi per Paparusso nel Pontedera. Nel Cittadella Lora rileva Busellato
  • Cittadella-Pontedera: l'ora dei cambi. 66' Nel Cittadella fuori Schenetti e dentro Mancuso. I granata rispondono con Scardina al posto di Disanto.
  • Tuttocuoio in vantaggio: Colombo di pallonetto trafigge Pini e timbra il vantaggio dei suoi al 63'.

  • 56' GOL del Cittadella. Sgrigna raccoglie un tiro sbagliato di Cappelletti e corregge in rete Cittadella 2 Pontedera 1
  • Cittadella-Pontedera: comunicati gli spettatori presenti al Tombolato. Sugli spalti 1058 persone
  • Iniziata la ripresa di Cittadella-Pontedera: 46' Minesso filtra dalla sinistra e con un diagonale fa la barba al palo di Ricci. Ancora 1-1 al "Tombolato"
  • Grosseto-Tuttocuoio 0-0: per i neroverdi di Alvini fuori Deiola dentro Mulas.
  • 45' Fine primo tempo a Cittadella. Cittadella-Pontedera 1-1. A segno Gerardi e Madrigali.
  • Continuate a seguirci anche nel secondo tempo inviando sul nostro sito domande e commenti.
  • Finiscono i primi tempi delle partite Cittadella-Pontedera e Grosseto-Tuttocuocuoio. Al “Tombolato” gli ospiti di Indiani reuperano lo svantaggio maturato alla mezzora (Gerardi) con Madrigali. Allo “Zecchini” deserto per decisione della Prefettura ancora 0 a 0 tra le due squadre; partita vivace, al 20’ capitan Colombo sbaglia un rigore calciando sul palo. Grosseto in inferiorità numerica per l’espulsione del terzino Cipriani. 
  • PAREGGIO! Il Pontedera al 36' ristabilisce la parità grazie a Madrigali. 1 a 1 al "Tombolato" contro il Cittadella.
  • Cittadella 1 Pontedera 0. Cittadella in gol al "Tombolato" contro il Pontedera. Al 28' è andato in rete Gerardi.
  • 20': IL TUTTOCUOIO FALLISCE UN CALCIO DI RIGORE Dagli undici metri Colombo sbaglia mira spedendo la palla sul palo alla destra di Pini. Grosseto in dieci uomini per l'espulsione di Cipriani.
  • Rigore per il Tuttocuoio al 18'
  • Le formazioni di Grosseto-Tuttocuoio. GROSSETO: Pini, Onescu, Cipriani, Fratini, Del Nero, Callegari, Amorfini, Asante, Gioè, Boccardi, Prati. A disp. Grossi, Adami, Ricci, Biraschi, Romani, Masini, Serdino. All. Russo. TUTTOCUOIO: Bacci, Pacini, Salustri, Deiola, Ingrosso, Falivena, Konate, Pane, Cherillo, Colombo, Gelli. A disp. Morandi, Mulas, Colombini, Mancini, Di Giuseppe, Vitale, Tempesti. All. Alvini.
  • CITTADELLA-PONTEDERA – le formazioni 
    CITTADELLA (4-4-2): Valentini; Cappelletti, Pellizzer, Scaglia, Benedetti; Schenetti, Busellato, Donazzan, Minesso; Gerardi, Sgrigna. A disposizione: Pierobon, Barreca, De Leidi, Signorini, Coralli, Eulogi, Ugo, Mancuso, Lora, Palma, Bortoluz, Battagliarin. Allenatore: Foscarini. PONTEDERA (4-4-2): Ricci, Luperini, Madrigali, Della Latta, Galli; Bartolomei, Gasbarro, Caponi, Settembrini; Disanto, Grassi. A disposizione: Cardelli, Santoro, Vettori, Gori, Paparusso, Polvani, Redolfi, Romiti, Scardina, Segoni, Tazzari. Allenatore: Indiani.
  • Pavia-Pro Piacenza: termina 2-1 in favore dei ragazzi di Maspero che eliminano il Pro Piacenza (a segno Ghiringhelli, Pavaro e Carraro). Tra poco più di mezz'ora in campo le toscane con altri due match di Coppa Italia: Alle 20.30 Grosseto-Tuttocuoio e Cittadella-Pontedera.
  • Pavia in vantaggio 2-1 sul Pro Piacenza a cinque minuti dalla fine.
  • Gol del Pavia.
    Al 29' Ghirihghelli porta in vantaggio i suoi. Pro Piacenza sempre più vicino all'eliminazione dalla Coppa Italia Lega Pro.
  • 16° giornata
    7/12/14 – 15/4/15
    Ancona – Lucchese
    Carrarese – Ascoli
    Forlì – L’Aquila
    Grosseto – San Marino
    Pistoiese – Pisa
    Pro Piacenza – Pontedera
    Reggiana – Savona
    Santarcangelo – Gubbio
    Teramo – Prato
    Tuttocuoio – Spal

    17° giornata
    14/12/14 – 26/4/15
    Ascoli – Santarcangelo
    Gubbio – Pistoiese
    L’Aquila – Pro Piacenza
    Lucchese – Tuttocuoio
    Pisa – Ancona
    Pontedera – Teramo
    Prato – Grosseto
    Spal – Carrarese
    San Marino – Reggiana
    Savona – Forlì

    18° giornata
    21/12/14 – 3/5/15
    Ancona – Ascoli
    Carrarese – Pontedera
    Forlì – San Marino
    Grosseto – L’Aquila
    Pistoiese – Spal
    Pro Piacenza – Gubbio
    Reggiana – Lucchese
    Santarcangelo – Prato
    Teramo – Savona
    Tuttocuoio – Pisa

    19° giornata
    6/1/15 – 10/5/15
    Ascoli – Teramo
    Gubbio – Grosseto
    L’Aquila – Ancona
    Lucchese – Pro Piacenza
    Pisa – Forlì
    Pontedera – Santarcangelo
    Prato – Carrarese
    Spal – Reggiana
    San Marino – Tuttocuoio
    Savona - Pistoiese
  • 11° giornata
    2/11/14 – 18/3/15
    Ascoli – Pontedera
    Gubbio – Reggiana
    Lucchese – Grosseto
    Pisa – San Marino
    Prato – Forlì
    Spal – L’Aquila
    Santarcangelo – Pistoiese
    Savona – Carrarese
    Teramo – Pro Piacenza
    Tuttocuoio – Ancona

    12° giornata
    9/11/14 – 22/3/15
    Ancona – Santarcangelo
    Forlì – Gubbio
    Grosseto – Savona
    L’Aquila – Carrarese
    Pisa – Lucchese
    Pistoiese – Prato
    Pro Piacenza – Spal
    Reggiana – Ascoli
    San Marino – Teramo
    Tuttocuoio – Pontedera

    13° giornata
    16/11/14 – 29/3/15
    Ascoli – Forlì
    Carrarese – Pro Piacenza
    Gubbio – Tuttocuoio
    Lucchese – Pistoiese
    Pontedera – Grosseto
    Prato – Pisa
    Spal – Ancona
    Santarcangelo – L’Aquila
    Savona – San Marino
    Teramo – Reggiana

    14° giornata
    23/11/14 – 2/4/15
    Ancona – Gubbio
    Forlì – Spal
    Grosseto – Santarcangelo
    L’Aquila – Savona
    Pisa – Carrarese
    Pistoiese – Pontedera
    Pro Piacenza – Ascoli
    Reggiana – Prato
    San Marino – Lucchese
    Tuttocuoio – Teramo

    15° giornata
    30/11/14 – 12/4/15
    Ascoli – Grosseto
    Carrarese – Reggiana
    Gubbio – San Marino
    L’Aquila – Pistoiese
    Lucchese – Teramo
    Pontedera – Forlì
    Prato – Ancona
    Spal – Pisa
    Santarcangelo – Pro Piacenza
    Savona – Tuttocuoio
  • 6° giornata
    28/9/14 – 15/2/15
    Ascoli – Prato
    Carrarese – Ancona
    Grosseto – Forlì
    Gubbio – Savona
    L’Aquila – San Marino
    Pistoiese – Tuttocuoio
    Pontedera – Reggiana
    Pro Piacenza – Pisa
    Spal – Lucchese
    Santarcangelo – Teramo

    7° giornata
    5/10/14 – 22/2/15
    Ancona – Grosseto
    Forlì – Pistoiese
    Lucchese – Carrarese
    Pisa – Pontedera
    Prato – Gubbio
    Reggiana – Pro Piacenza
    San Marino – Spal
    Savona – Ascoli
    Teramo – L’Aquila
    Tuttocuoio – Santarcangelo

    8° giornata
    12/10/14 – 1/3/15
    Ascoli – Pisa
    Carrarese – Gubbio
    Forlì – Ancona
    Grosseto – Tuttocuoio
    L’Aquila – Lucchese
    Pistoiese – San Marino
    Pontedera – Savona
    Pro Piacenza – Prato
    Spal – Teramo
    Santarcangelo – Reggiana

    9° giornata
    19/10/14 – 8/3/15
    Ancona – Pistoiese
    Gubbio  Pontedera
    Lucchese – Ascoli
    Pisa – Grosseto
    Prato – Spal
    Reggiana – L’Aquila
    San Marino – Pro Piacenza
    Savona – Santarcangelo
    Teramo – Carrarese
    Tuttocuoio – Forlì

    10° giornata
    26/10/14 – 15/3/15
    Ascoli – Gubbio
    Carrarese – Santarcangelo
    Forlì – Lucchese
    Grosseto – Spal
    L’Aquila – Pisa
    Pistoiese – Teramo
    Pontedera – Prato
    Pro Piacenza – Savona
    Reggiana – Tuttocuoio
    San Marino – Ancona
  • 1° giornata
    31/8/14 – 11/1/15
    Ancona – Savona
    Forlì – Reggiana
    Grosseto – Pro Piacenza
    L’Aquila – Gubbio
    Lucchese Santarcangelo
    Pisa – Teramo
    Pistoiese – Ascoli
    Spal – Pontedera
    San Marino – Prato
    Tuttocuoio – Carrarese

    2° giornata
    7/9/14 – 18/1/15
    Ascoli – L’Aquila
    Carrarese – Pistoiese
    Gubbio – Lucchese
    Pontedera – San Marino
    Prato – Tuttocuoio
    Pro Piacenza – Forlì
    Reggiana – Ancona
    Santarcangelo – Pisa
    Savona – Spal
    Teramo – Grosseto

    3° giornata
    14/9/14 – 25/1/15
    Ancona – Pontedera
    Forlì – Teramo
    Grosseto – Reggiana
    L’Aquila – Prato
    Lucchese – Savona
    Pisa – Gubbio
    Pistoiese - Pro Piacenza
    Spal – Santarcangelo
    San Marino – Carrarese
    Tuttocuoio – Ascoli

    4° giornata
    17/9/14 – 1/2/15
    Ascoli – San Marino
    Carrarese – Grosseto
    Gubbio – Spal
    Pontedera – L’Aquila
    Prato – Lucchese
    Pro Piacenza – Tuttocuoio
    Reggiana – Pistoiese
    Savona – Pisa
    Teramo – Ancona
    Santarcangelo – Forlì

    5° giornata
    21/9/14 – 8/2/15
    Ancona – Pro Piacenza
    Forlì – Carrarese
    Grosseto – Pistoiese
    Lucchese – Pontedera
    Pisa – Reggiana
    Prato – Savona
    Spal – Ascoli
    San Marino – Santarcangelo
    Teramo – Gubbio
    Tuttocuoio – L’Aquila
  • Il Pro Piacenza, (da non confondersi con il Piacenza calcio che attualmente milita in serie D) militava fino a due stagioni fa in Terza categoria. Poi l’anno scorso il balzo in serie D grazie alla fusione con l’Atletico Bettola, e la promozione in Lega Pro. Il Pro Piacenza però inizierà il campionato (l’esordio sul campo del Grosseto il 31 agosto) con un pesantissimo handicap: 8 i punti di penalizzazione inflitti dalla Disciplinare (e confermati nei successivi gradi di giudizio) per aver fatto giocare lo scorso anno Luca Santi benché il giocatore dovesse scontare una squalifica residua del campionato precedente. Una svista, chiaramente, che è però costata carissima. Nella prima giornata di Coppa Italia il Pro Piacenza è stato sconfitto dalla Reggiana 0-1. 
  • AMICHEVOLE: In questo momento in campo anche Carrarese e Pietramarina .
    Carrarese: Calderoni, Gusu, Boudec, Gnahore, Battistini, Benassi, Pedone, Giannotti, Cellini, Ambrosini, Ademi. 
    Pietramarina: Costa, Dell'Amico, Martinelli, Mucci, Del Tongo, Brizzi, Manfredi, Papi, Balestracci, Doretti, Ercole.
  • Venti minuti al calcio d'inizio di Pavia-Pro Piacenza. Ecco le probabili formazioni:  

    PAVIA il 3-4-1-2: Facchin; Abbate, Sorbo, Malomo; Ghiringhelli, Pederzoli, Rosso, Cardin; Romanini; Soncin, Falconieri. All.: Maspero.  

    PRO PIACENZA (4-3-3) Donnarumma; Castellana, Rieti, Bini, Porcino; Schiavini, Aliboni, Silva; Matteassi, Torri, Caboni. All. Franzini.

  • COPPA ITALIA LEGA PRO Girone D – SPAL - FORLì 1-0 
    MARCATORE: 51' Fioretti (S). 
    SPAL: Menegatti, Ferretti, Rosina, Gentile, Gasparetto, Giani, Filippini, Landi, Fioretti, Di Quinzio, Germinale (Veratti). A disp.: Albertoni, Silvestri, La Quaglia, Bellemo, Finotto, Lazzari. All.: O. Brevi. 
    FORLÌ (3-5-2): Scotti; Casini, Guidi, Fantini; Arrigoni T., Djuric (Drudi), Cejas (Cap), Pettarin (Capellini), Fantoni (Catacchini); Docente, Forte. A disp.: Casadei, Bisoli, Spadaro, Castellani. All. R. Rossi.  
    Con la rete di Fioretti della ripresa la Spal elimina il Forlì dalla competizione. Tra sette giorni la gara contro il San Marino. 
    Le gare di oggi: Pavia-Pro Piacenza (ore 18), Grosseto-Tuttocuoio e Cittadella-Pontedera (ore 20.30)
  • PISA - Mentre la squadra si sta preparando alla gara di Coppa Italia di domenica sera contro il Carpi (Arena, ore 20.30) continuano i contatti tra la società nerazzurra e alcuni giocatori dal curriculum importante, per mettere l’ultima "ciliegina" sulla torta del gruppo di Braglia. L'ultimo giocatore in ordine di tempo accostato al Pisa è stato l'esperto centrocampista Franco Semioli, attualmente svincolato e lo scorso anno in forza al Vicenza. Se Semioli non smentisce le possibili trattative con la società di Piazza della Stazione, Nico Pulzetti accostato al Pisa dice: «Non sono mai stato contattato dalla società nerazzurra». Il giocatore ex Castelnuovo G. e Livorno in questi giorni dovrebbe chiudere con il Cesena. Altro nome che si è fatto per l'attacco nerazzurro è quello di Cristian Pasquato, ma il Dg Pino Vitale smentisce a tuttolegapro.com la trattativa: «Pasquato non ci interessa. E' un giocatore bravo e importante, ma da categoria superiore. Mercato chiuso? Forse ci sarà qualche movimento dopo il 20 Agosto».  L’amichevole in famiglia contro la Berretti nerazzurra a S. Giuliano è terminata 10-0 per la squadra di Braglia (cinquina di Arma, doppietta di Stanco, Finocchio, Morrone e Giovinco).  

    PONTEDERA – Il match contro il Cittadella di domani sera non sarà solo serie B contro Lega Pro. Ma anche uno scontro generazionale. Una squadra giovane come quella di Indiani di fronte agli espertissimi di Claudio Foscarini, che si avvia alla 9ª stagione consecutiva sulla panchina veneta. Il Pontedera ha un'età media tra le più basse in assoluto. Il Cittadella può contare sul portiere recordman Andrea Pierobon ( in attività a 45 anni), e tra i top player ha gli attaccanti Claudio Coralli (ex Empoli), Alessandro Sgrigna e Federico Gerardi da Reggina e Carpi. L'appuntamento è per domani sera alle 20.30 al “Piercesare Tombolato” di Cittadella, dove i tifosi potranno acquistare direttamente il biglietto Chi vince incontra in trasferta il Sassuolo (che guarda caso i granata hanno già affrontato in amichevole a luglio) il 23 o 24 agosto. Indiani dovrebbe confermare la formazione vista contro il Messina con l'incognita Redolfi, uscito nel secondo tempo contro i siciliani per un colpo alla spalla. Se non dovesse farcela potrebbe esordire Gasbarro dal 1' insieme a Madrigali e Della Latta. Nessun problema a centrocampo, con Luperini, Bartolomei, Caponi, Settembrini e Galli, e davanti con Grassi e Cesaretti. Non ci sarà sicuramente Allegra, mentre sono in dubbio Tazzari e Polvani. Il tecnico valuta anche se portare almeno in panchina Vettori, che ha ricominciato ad allenarsi col gruppo. 

    PONTE A EGOLA - Il Tuttocuoio si prepara alla prima trasferta ufficiale della stagione. Dopo l’esordio casalingo in Coppa Lega Pro contro Lupa Roma i neroverdi vanno a Grosseto a caccia dell’impresa. Si, perché la sconfitta con i laziali per 0-2 ha complicato notevolmente le cose: ora la banda di Alvini per passare il turno deve vincere contro il Grosseto e deve farlo in maniera abbondante. Dall’altra parte ci sarà un Grosseto in piena rivoluzione societaria. Sulla panchina biancorossa la coppia di tecnici Giacomo Russo e Roberto Picardi avrà il compito di arricchire l’ossatura della formazione con elementi giovani. Sicuri di partire dal 1’ il portiere Grossi, la coppia difensiva centrale Callegari-Bernardini, Onescu e il senegalese Asante a centrocampo e il tandem offensivo Giovio e Gioè. Per i neroverdi probabile l'utilizzo di Ferrari in attacco, il rientro di Bacci tra i pali e l’esordio dei nuovi acquisti Ingrosso e Mancini. Sugli spalti ci saranno soltanto i giornalisti ad assistere al match: la prefettura di Grosseto, infatti, ha vietato l’ingresso ai tifosi locali e ospiti a casa di un guasto alle videocamere che dovrebbero sorvegliare il flusso di persone in entrata allo stadio.    

    LUCCHESE – Tra i rossoneri e il mercato c'è di mezzo la Correggese. La sfida infinita che ha caratterizzato la corsa alla Lega Pro conclusa a favore dei rossoneri all'ultima giornata potrebbe scrivere un altro capitolo, stavolta di calciomercato, per il centrocampista Matteo Serrotti, 28 anni, diventato uno degli obiettivi principali del responsabile dell'area tecnica Bruno Russo. L'interno di centrocampo, reduce da una brillante stagione al Prato in Prima divisione (28 presenze e 2 gol), ha risposto alla chiamata dal tecnico Bagatti che lo aveva allenato alla Virtus Pavullese (10 gol). A quanto pare però ci sarebbe una clausola nel contratto che libererebbe il calciatore in caso di mancato ripescaggio in Lega Pro del club emiliano. Se così fosse Serrotti potrebbe vestire la maglia rossonera. Le possibilità di una promozione a tavolino della Correggese però sono tornate a crescere dopo la decisione del Coni di riammettere il Novara in B e quindi fare posto ad un'altra squadra in Lega Pro. La società reggiana dovrà vincere la concorrenza del Porto Tolle, ma ad ogni modo non sarebbe nello stesso girone dei rossoneri. Se la Correggese venisse ripescata si potrebbe complicare il trasferimento di Serrotti in rossonero e difficilmente Bagatti si priverebbe di un suo pupillo. La palla è in mano al procuratore del centrocampista. I giochi restani aperti, novità sono attese per l'inizio della prossima settimana. Potrebbe essere invece questione di ore per il giovane centrocampista Lorenzo Degeri, classe 1992, cresciuto nel settore giovanile dell'Inter, che ha collezionato 26 presenze in tre stagioni nella Cremonese e poi in prestito al Pavia e al Rimini. Piace anche Iemmello dello Spezia, ma corteggiato da Foggia e Messina. Rumors di mercato hanno accostato alla Lucchese il nome della punta marocchina Oussuma Essbar, 25 anni, ex Crotone e Prato. Intanto la società del patron Bacci ha comunicato di aver depositato in Lega il contratto di Jonathan Alexis Ferrante, attaccante classe ’95 proveniente dalla Roma, già da qualche giorno aggregato al gruppo di mister Pagliuca. Un prospetto tra i più quotati a livello giovanile nel 2012 quando la Roma lo ha acquistato per girarlo in prestito al Piacenza.
  • L’AQUILA – Mancano pochi giorni alla sfida di Coppa Italia fra Bologna e la squadra di Pagliari (domenica ore 21 al Dall’Ara) e le due società si stanno preparando a una sfida che avrà un sapore storico dalle radici lontane. I colori sociali dell'Aquila a tinte rossoblù, furono infatti decisi negli anni Trenta in omaggio proprio ai colori del Bologna, e in particolare al dottor Matteo Santilli Rusconi, radiologo e portiere per passione, trasferitosi in quegli anni in Abruzzo. Da indiscrezioni sembra che, in ricordo di Rusconi e del legame storico tra i due club, domenica sera sia previsto uno scambio di maglie prima del match, con gli aquilani che consegneranno una divisa da gioco autografata da tutta la rosa e i bolognesi che doneranno a loro volta una casacca con impresso il nome del dottor Rusconi. Si aspetta in tal senso l'ufficialità da parte delle due società, che hanno preso contatti a inizio settimana. L’arbitro. Il fischietto di Bologna-L'Aquila sarà Daniele Minelli, della sezione di Varese, direttore di gara in serie B dal 2013. Minelli, che vanta anche una presenza in A, è stato eletto nel 2012 miglior giovane arbitro di Lega Pro. 
     
    TERAMO - A tenere banco, in casa Teramo, è il destino del capitano Andrea Bucchi. Il 31enne attaccante marchigiano, il cui contratto scade nel 2015, deve sciogliere il nodo sul suo futuro: trovare maggiore spazio altrove o giocarsi una maglia con i nuovi arrivati Lapadula e Donnarumma accettando il rischio di non avere la certezza di un impiego costante. Oltre al nodo-Bucchi c'è da sistemare, in uscita, la situazione dell'attaccante Francesco Casolla, classe 1992, segnalato da tempo sul piede di partenza. In entrata, invece, si resta sempre in attesa di ricevere notizie ufficiali sull'ingaggio del 19enne trequartista molisano Vincenzo Tommasone dalla Primavera del Genoa.  

    REGGIANA – Ieri pareggio a reti bianche con la formazione di Eccellenza del Lentigione, ma i granata di Colombo pensano già alla sfida di Coppa Italia col Pavia che potrà essere disputata regolarmente domenica 24 agosto al Mapei Stadium Città del Tricolore. Il timore fondato era che l’impianto non potesse essere ripristinato in tempo utile al termine del Trofeo Tim che è in agenda la sera di sabato 23 che vedrà scendere in campo il Sassuolo contro la vincente di Cittadella-Pontedera, di scena domani sera. La Reggiana poteva correre il rischio di non avere lo stadio pronto e avrebbe dovuto cercare una soluzione alternativa (il Cabassi di Carpi o il Ricci di Sassuolo) in regola con la normativa vigente. Ieri i contatti tra la società granata e quella che ha in gestione il Mapei Stadium (Master Group Sport) hanno portato ad una soluzione accettabile. Reggiana-Pavia verrà posticipata alle ore 18 e verrà aperto al pubblico soltanto il settore di tribuna.
     
    FERRARA - Esordio della formazione biancazzurra alla prima gara ufficiale della stagione 2014-15. Questa sera arriva al “Paolo Mazza” nell'ambito del girone a tre di Coppa Italia il Forlì (nella prima gara 1-1 al Morgagni tra i romagnoli e il San Marino) con fischio d'inizio alle 20.30. Dopo il pari nella prima gara in Romagna una vittoria questa sera metterebbe la Spal in un'ottima posizione per passare il turno ma in questa fase è più importante vedere il processo di crescita della squadra in una gara che a suo modo entra nella storia della Spal visto che sarà la prima giocata con il nuovo impianto di illuminazione a Led realizzato dalla società nelle scorse settimane per ottemperare alle direttive di Lega Pro. Probabili formazioni: Spal (4-2-3-1): Menegatti; Ferretti, Gasparetto, Giani, Rosina; Landi, Gentile; Di Quinzio, Germinale, Finotto; Fioretti. Allenatore: Brevi. Forlì: (3-5-2): Scotti; Arrigoni, Guidi, Fantoni; Casini, Djuric, Cejas, Pettarin, Capellini; Melandri, Forte. Allenatore: Rossi Arbitro: Schirru di Nichelino Andrea Tebaldi
  • COPPA ITALIA LEGA PRO ANCONA 1905 – GUBBIO 1910 1- 0  
    ANCONA (4-4-2): Lori; Barilaro, Paoli, Mallus, Di Dio; Bondi (30′ st Cangi), Camillucci, Di Ceglie, Tulli (47′ st Bambozzi); Paponi, Tavares (10′ st Moretti). A disposizione Renzi, Maini, Bambozzi, Pizzi, Gelonese. All.: Cornacchini. 
    GUBBIO (4-3-3): Iannarilli; Luciani, Rosato, Lasicki, Caldore (1′ st Menganelli); Esposito, Domini, Casiraghi; Mancosu (20′ st Marchionni), Cais (13′ st Luparini) Vettraino. A disposizione Bellucci, Badiali, Bentoglio, Migliori. All.: Acori 
    Arbitro Di Martino di Teramo. 
    Reti 43′ pt Paponi 
    Note spettatori paganti 803; l’Ancona ha ricordato il giornalista Andrea Ferri scomparso in settimana a 52 anni. Ammoniti Paoli, Di Ceglie, Bondi, Rosato.
  • UFFICIALE: La partita Lucchese-Pistoiese di Coppa Italia Lega Pro in programma per domenica 24 agosto si giocherà al Porta Elisa in anticipo giovedì 21 agosto alle ore 18 #legapro
  • Così Cristiano Lucarelli sul mercato della #pistoiese: "Per fare un campionato dignitoso è evidente che ci mancano ancora 5 giocatori. Il presidente ed il direttore lo sanno, così come Ricci che fa calcio da 40 anni sa che giocatori che ora sono imprendibili diventano alla portata fra il 28 ed il 31 di agosto. Noi li abbiamo già individuati, magari alcuni di loro non lo sanno nemmeno".

  • La Carrarese ancora non si sblocca in gare ufficiali (ma a Pistoia ha l'attenuante di aver giocato a lungo in dieci): l'asso nella manica è il bomber Cellini, giocatore di classe ma condizionato dall'infortunio che subì proprio nell'ultima giornata del girone d'andata dello scorso campionato, a Vercelli. Con lui in forma il potenziale aumenterà molto, ma è evidente che serve anche un intervento di mercato. Il patron Gigi Buffon sicuramente non si tirerà indietro
  • COPPA ITALIA  LEGA PRO – girone G: L’ANCONA grazie ad una rete di Paponi batte il Gubbio eliminandolo dalla competizione: per passare il turno preliminare i dorici dovranno battere l’Ascoli nella sfida di sabato 23 agosto che chiuderà il gironcino eliminatorio.
  • CARRARESE - Dopo il pari con la Lucchese per la squadra di Remondina arriva il secondo pari a occhiali in casa della Pistoiese. I marmiferi hanno due punti nel girone eliminatorio quando resta da giocare Lucchese-Pistoiese (domenica 24 agosto) che deciderà chi supererà il girone eliminatorio.

  • da Massimo Braglia - Il Tirreno modificato da Lega Pro - Il Tirreno 8/14/2014 6:16:26 PM
    SIENA. Si era parlato di Simone Vergassola, centrocampista di lungo corso originario di Castelnuovo Magra, classe 76 (esordì diciassettenne nella Carrarese in C1) come possibile acquisto della Pistoiese, e invece rimane alla Robur Siena anche nel campionato di serie D. Lo ha annunciato la società bianconera con una nota. Vergassola, 38 anni, è a Siena dal gennaio del 2004 ed ha indossato la fascia di capitano nelle ultime otto stagioni. Era svincolato dopo la mancata iscrizione alla B e aveva quindi vagliato alcune proposte da squadre di categoria superiore ma dopo un incontro con il presidente Antonio Ponte, ha deciso di vestire ancora la maglia del Siena.
Offerto da ScribbleLive Content Marketing Software Platform